47 | A PIEDI LA TERRA E’ DIVINA – anche Selfguided

Domenica 7 Aprile
InizioFine: Piazza Domenico Cavalca, Vicopisano (PI)
Orario: verranno indicato sull’itinerario l’ora limite di partenza per poter assistere agli spettacoli.

Continuiamo a sperimentare con voi il connubio tra tecnologia e Festa. Camminare guidati, ma in libertà: con il proprio passo, i propri ritmi ed i propri pensieri, e desideri..

Se siete curiosi, proponiamo una nuova applicazione su smartphone per l’escursionismo: se volete partecipare alla Festa ma siete indecisi su quale evento iscriversi, se siete rimasti fuori lista da qualche altra camminata e non sapete dove andare, se volete fare uno dei percorsi in solitaria  ma non perdervi i punti di interesse sul percorso e nemmeno gli spettacoli in Verruca…, allora potete cominciare a sperimentare con noi.

Proponiamo un Cammino virutalmente guidato che dà l’opportunità di godere dei paesaggi del Monte Pisano in un contesto Fai-Da-Te, rimanendo guidati nei contenuti da una tecnologia che solo apparentemente si va a sostituire alla Guida.

 

Con questo cammino potrete arrivare a Prato a Ceccottino per una giornata di festa in onore del Monte Pisano: alle 11, alle 12 e alle 13 si svolgeranno le repliche di 59 | BURNINGLAND / PAESAGGIO BRUCIATO ELOGIO DELLA RINASCITA, poi sarà offerto uno spuntino e infine alle 14 inizia il concerto de 62 | L’ORCHESTRINO 

Il ritorno a Vicopisnao potrà essere fatto in autonomia con la stessa App oppure aggregandosi a 66 1 A PIEDI LA TERRA È DIVINA – tornando a Vicopisano.

Difficoltà: dislivello e lunghezza del cammino da scoprire col gps!
Cosa indossare e portare: scarponi di buona qualità impermeabili all’acqua, zainetto col necessario giornaliero (giacca impermeabile, acqua e pranzo al sacco), abbigliamento adeguato ad un’escursione e adatto alla stagione e alle condizioni meteo (chiedere se si hanno dubbi). Porta con te, se vuoi, un rilevatore satellitare o un telefono col rilevatore di tracce attivato.

La partecipazione a questo evento è gratuita. Questo evento è senza prenotazione. Per info contatta la segreteria

  • NECESSARIO: Telefono Smart con App Selfguided Toscana scaricata e con selezionata la traccia da seguire. Sarà necessario avere una buona dose di carica di batteria
  • Partecipazione dei bambini: a discrezione
  • Presenza di cani: a discrezione

ISTRUZIONI DETTAGLIATE

Per lo scaricamento e l’uso della APP per il giorno di Domenica 7 Aprile, insieme a qualche consiglio sull’utilizzo.

Che cos’è SelfGuided Toscana alla Festa Dèi Camminanti:
è un’attività “virtualmente” guidata per alcuni itinerari del Monte Pisano che si interfacciano in vari momenti con gli Eventi della Festa
Nostro scopo è quello di fornirvi – tramite una cartografia tematica e tracce escursionistiche GPS- degli spunti per effettuare un cammino in autonomia, con raccomandazioni su come partecipare ad Eventi previsti nella festa inanellandoli nella maniera più ottimale nella giornata di Sabato 14.

A chi è rivolta:
A tutti i curiosi, dotati di telefono “smartphone”. In particolare è stata pensata per venire incontro ad alcune esigenze dei partecipanti alla Festa, ovvero:
– camminatori solitari
– indecisi
– rimasti fuori da escursioni piene
– ultimi minuti
ecc..

Cosa prevede l’APP:
– Punti notevoli: sulla mappa trovate dei “Punti Notevoli” che riguardano sia Punti di Interesse per la Festa (Eventi) che punti di interesse per il Territorio (Pievi, Siti archeologici, panoramici ecc.) che per il percorso (Bivi, Confluenze ecc.)

– Dettagli tecnici: ogni percorso (chiamato TAPPA) contiene una descrizione dei dettagli tecnici dell’Escursione (durata, dislivello,lunghezza) ed indicazioni di massima sugli orari di partenza consigliati per poter usufruire dell’incrocio con altre attività della FEsta

Come scaricarla:
Da Google Play
https://play.google.com/store/apps/details?id=it.webmapp.sgt

Da Apple App Store:
https://itunes.apple.com/it/app/selfguided-toscana/id1354511734?mt=8

Requisiti minimi:
– Smartphone, Ipad, Tablet
– 200Mb di spazio libero
– Consigliata connessione WIFI per lo scaricamento degli itinerari (fatelo a casa e venite alla Festa con gli itinerari già sul telefono)

Scaricare ed installare la versione:
Al primo ingresso nell’App vi verrà chiesto di effettuare una Registrazione (inserite una vostra e-mail e create una password; operazione da effettuare solo al primo accesso).

Navigazione Off-line
Tutte le carte scaricate saranno navigabili Off-Line
L’importante è che abbiate attiva l’opzione di geolocalizzazione.

Ci farà piacere ricevere vostri giudizi per cercare di affinarla e migliorarla

Per problemi tecnici durante il percorso:
chiamare il 339 2429589 (Matteo)

[..] L’accumularsi di informazioni geografiche altera lentamente le dimensioni rettangolari del mondo abitato, che non sono più delimitate dalla perfetta geometria del cerchio. L’unione della geometria con osservazioni astronomiche e terrestri permise ai pensatori d’epoca ellenistica di dedicarsi al progetto collettivo di aggiungere nuove informazioni per calcolare latitudini, dare una stima dell’estensione del mondo conosciuto o stabilire la posizione di una particolare città o regione. A questo spirito di collaborazione si accompagnò un nuovo modo di considerare le mappe come contenitori di conoscenze, raccolte enciclopediche di informazioni, o ciò che uno storico del mondo classico ha definito “uno splendido inventario di tutte le cose”. Un trattato di geografia poteva allora comprendere idee sulla creazione, concetti di astronomia, etnografia, storia, botanica e di qualsiasi altro argomento legato al mondo naturale. “La mappa” come ha scritto Christian Jacob “diventa uno strumento per archiviare conoscenze relative al mondo abitato”.
Ogni volta che una cultura inizia a raccogliere ed archiviare le sue conoscenze, ha bisogno di un luogo fisico in cui sistemarle in modo sicuro, quale che sia la forma materiale in cui si presentano. Per il mondo ellenistico quel luogo era la biblioteca di Alessandria [..]
[Tratto da “La storia del mondo in 12 mappe” di Jerry Brotton]
.

Matteo Zamboni

Matteo Zamboni

Guida Ambientale

Credo che vivere la Natura serva a capire l’Uomo. Basta avvicinarsi a passo lento, osservare, farsi domande, passare attraverso e, poi, voltarsi….fermarsi a gustare i sapori del territorio, parlare con qualcuno, annusare l’aria pervasa di odori, cogliere una luce o un’atmosfera … le chiavi per tutto, nonostante tutto. Come Guida Ambientale Escursionista mi dedico a ricercare continuamente, a seguire stimoli e ragionamenti, per riuscire ad avere giorno per giorno un’immagine dei luoghi, la loro storia, la loro cultura, la tradizione.

www.ilbivacco-toscana.it