54 | LA CASINA DELLE STORIE: Museo diffuso dell’abbandono

Domenica 5 Aprile

Inizio: h 10:00 
Fine: h 15:00
Dove: Rocca della Verruca

É progetto di ascolto sensibile di comunità e di raccolta di “Storie del Dopo” ubicato all’interno di piccoli “Luoghi di Deposizione” nei paesi che visito, che incontro, in cui lavoro,
in cui permanere e farsi assorbire in piccole passeggiate e soste, nell’ascolto, nell’incontro totale con le persone, i luoghi e le storie che ne scaturiscono.

Incontri. Oggetti. Storie. Deposizioni. Narrazioni. Archivio. Museo diffuso.

Le persone che giungono alla Rocca delle Verruca possono portare con sè e poi deporre un oggetto denso di significato, essere ascoltate nella narrazione dalla Custode delle Storie, per porre a sepoltura una memoria che possa rinascere tra i monti, con il cielo a protezione, sotto il passare delle stagioni. Gli oggetti vengono catalogati, fotografati e numerati, le storie registrate e inserite in un archivio audio parallelo che rimane segreto, ritrascritte e custodite in un terzo contiguo archivio cartaceo ed elettronico, organizzate successivamente in un’ installazione diffusa itinerante aperta.

La Casina delle Storie è un progetto di Alessandra Cussini, una piccola dimora privata sita in un antico borgo rurale tra l’Emilia e la Toscana che, oltre ad essere Casa è Museo, Libreria, Luogo di Ascolto, Scrittura.

Dopo una partenza, un percorso, un attraversamento, mi faccio casa, dimora a cui giungere, protezione, luogo di sosta e riposo, deposizione, letargo.

Alessandra Cussini

Si occupa di parole e pensiero, ascolto e silenzio, memoria e scrittura. Accompagna le persone di tutte le età in percorsi di gioco, scoperta, ripensamento, epifanie.
Vive al limitare di un bosco in una Casa Museo in cui custodisce oggetti narrati e libri abbandonati.

Sito web