Prossima edizione 5 e 6 giugno

Il 17 maggio il programma completo on-line con le modalità di iscrizione.

 Cominceremo a camminare sulla curvatura dell’orizzonte,
come hanno fatto per migliaia di anni donne e uomini che hanno scoperto e inventato il mondo
mentre si configurava  di fronte ai loro occhi
come un’apparizione.

Antonio Moresco

Il turista cammina e può tornare a casa senza aver mutato la sua visione delle cose e la relazione che ha con il mondo. Si può camminare in modo diverso.
Si può camminare con uno sguardo nuovo. Camminare ci permette di cambiare il modo di vedere, di esercitare uno sguardo rivolto all’orizzonte in una visione indiretta, obliqua e periferica.

Allora, in un disvelamento, la terra ci apparirà diversa, abitata da qualcosa che va oltre la nostra conoscenza e di cui, comunque, siamo parte. Questo cambiamento si realizza quando si cammina insieme: si creano nuovi legami, si fondono i nostri orizzonti, si mutano i punti di vista, si moltiplicano le linee in fuga…