Agenda Dèi Camminanti

Agenda degli Dèi

Ecco l’elenco dei prossimi appuntamenti che potete approfondire. Potete anche scorrere da qui gli appuntamenti passati.

Dom 31 Mar | IN QUESTO MONDO

  Un film di Anna KauberLa vita delle donne pastore in Italia. Straordinario Documentario del 2018 al cui percorso di finanziamento l'associazione ha partecipato. Finalmente lo possiamo presentare insieme alle altre associazioni del territorio che hanno sostenuto...

leggi tutto

Dom 24 Mar | OCCHI AL SOLE DI PRIMAVERA

  Da Noce (Vicopisano) a Nicosia (Calci) e ritorno con Matteo Zamboni e Laura Barbieri Per la Festa di Primavera – La rinascita del monte tra Camelie e pic-nic. Partenza da Noce (Uliveto Terme) ai cipressi sul viale di ingresso del paese, vicino a Villa...

leggi tutto

Sab 2 Mar | YOCAMMINO a Varazze (Sv)

  Yocammino è progetto che si inserisce nelle attività del Metodo Soham ideato da Marta Filippini, una proposta per le famiglie che si svolge all’aperto, in natura, intrecciando il cammino con la pratica di Yoga per bambini e la meditazione per tutti, grandi e...

leggi tutto

Domenica 17 Feb | IL TEMPO CHE PIANTAVA GLI ALBERI

Credo che io mai vedrò Una poesia bella quanto un albero lo è Joyce Kilmer Il bosco che cos'è? Lasciamo repentinamente in basso e alle spalle gli insediamenti principali degli uomini e scopriamo, salendo, tanti modi di intrecciarsi con la forza selvatica dei vegetali...

leggi tutto

Dom 27 Gen | RINASCERE

Dom 27 gennaio RINASCERE Ortaccio – Verruca e ritorno. Torniamo in Verruca, dopo un lungo tempo di attesa. Per il compleanno del Circolo L'Ortaccio camminiamo insieme agli amici del circolo: indossate vesti e scarpe adatte, portate con voi l'acqua e il necessario per...

leggi tutto
Segreteria

INFO 320 2848807 preferibilmente SMS, MARTINA vi richiamerà prima possibile

oppure  LUN h 9:00-13:00 e GIO h 15:00-19:00 Laura

info@camminanti.it

Iscriviti all'associazione

Dèi Camminanti

Domanda a socio >

Iscriviti alla newsletter





PASSI SU PIETRE

1716 PUNTI DI VISTA. “Ogni pietra corrisponde a un passo, e a ogni passo corrisponde un paesaggio”
Il sentiero al di qua del cancello è fatto di lastre lisce e al di là di ciottoli grezzi: è il contrasto tra la civiltà e la natura? Là il sentiero si biforca in un braccio dritto e in uno storto; il primo si blocca a un punto morto, il secondo va avanti: è una lezione sul modo di muoversi del mondo? Ogni interpretazione lascia insoddisfatti; se c’è un messaggio, è quello che si coglie nelle sensazioni e nelle cose, senza tradurle in parole. E’ proprio in quanto obbediscono alla misura dei passi, che le pietre comandano i movimenti dell’uomo in marcia, lo obbligano ad un’andatura calma e uniforme, ne guidano il cammino e le soste. Se c’è una corrispondenza tra i punti di vista e i passi, se ogni volta che si avanza il piede destro o sinistro sulla pietra successiva s’apre una prospettiva. Ecco cos’è il sentiero: un congegno per moltiplicare [i punti di vista]: le pietre lisce che compongono il sentiero della villa di Katsura sono in numero di 1716, dunque 1716 punti di vista. Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi.
Tratto da I Mille Giardini di Italo Calvino