sab 24 Feb | LA VALLE DEGLI UOMINI LIBERI (Valleriana)

Pan di legno e vin di nuvoli. Questo è ciò che ha nutrito per secoli le genti di questa valle. Camminando per bellissimi castagneti, antiche mulattiere e vie di commercio! Ad attenderci una lunga camminata insieme tra antichi romitori e stupendi borghi incastellati.

Escursione in Valleriana. Si tratta di un lungo percorso ad anello con partenza e rientro alla stazione FS di Pescia (PT). Lungo l’itinerario si possono ammirare le magnifiche castella della Valleriana attraversando antichi castagneti e vecchie vie di commercio, con i caratteristici romitori.

DIFFICOLTA
difficile perchè cammineremo da 25 a 30 km secondo le condizioni meteo e il gruppo che si formerà (scelta dell’itinerario a cura della guida sul momento come è suo stile, ormai lo sapete e che terrà conto delle forze in campo) da 8 a 9h di cammino escluse le soste.
Dislivello: ±800/900 m. Sviluppo: 25/30 km circa

RITROVO a Stazione FS di Pescia (PT) ore 9.15

ARRIVO Per le 18:00 alla Stazione FS di Pescia (PT)

DOVE E COME ARRIVARE
Pescia e facilmente raggiungibile via treno, sulla linea ferroviaria Firenze-Pisa/Viareggio (fermata Pescia) e in auto a circa 5km dall’uscita autostradale Chiesina Uzzanese sulla Firenze-Mare (A11) in direzione Pescia, potendo posteggiare le auto direttamente nei pressi della Stazione FS (Via della Stazione)

GUIDA Davide Nannini

INFO: info@camminanti.it
Questa camminata è riservata ai soci dell’associazione, a offerta e con prenotazione obbligatoria entro il giovedì precedente alle ore 14.

AUTOVALUTAZIONE
questa è una camminata in media montagna, senza particolari difficoltà tecniche. Richiede confidenza con terreni montani umidi, fangosi e talvolta scivolosi e sconnessi, e con l’impegno fisico necessario per affrontare salite (fiato, cuore e allenamento!) e discese (ginocchi e caviglie in forma, eventualmente aiutate da buone calzature e bastoncini!). L’unica vera difficoltà è la lunghezza del percorso, che richiede una buona resistenza, allenamento specifico e giusta alimentazione.

COSA INDOSSARE E PORTARE
scarponi di buona qualità impermeabili all’acqua, zainetto col necessario giornaliero (giacca impermeabile, acqua e pranzo al sacco), abbigliamento adeguato ad un’escursione invernale quindi adatto alla stagione e alle condizioni meteo (chiedere se si hanno dubbi). Con se una torcia frontale in caso di buio!

Davide Nannini

Davide Nannini

Guida Ambientale

Che sia la pura montagna, il mare o la collina, camminando riscopro e racconto antiche usanze, sapori, tradizioni e leggende che rischiano di andar perdute per sempre. Al di là della cultura storica e naturalistica dei luoghi, mi interessa passare piacevoli momenti di convivialità in un’epoca in cui le comunicazioni stanno diventando sempre più virtuali e la fantasia rischia di scomparire.

Share This