Campi 2018

CAMPI DÈI CAMMINANTI 2018

Campi natura

bambini e bambine, ragazzi e ragazze

La voglia di scoprire, di conoscersi, di fare nuove esperienze e di stare bene assieme.
Stare insieme senza tecnologia, riscoprendo le nostre grandi risorse è il modo migliore per condividerle con gli altri.
Stare in Natura dando spazio alla bellezza che ci circonda.
In ogni campo potete trovare attività specifiche differenti: per tutti i gusti e le età, dopodiché partiremo insieme per un viaggio speciale da cui
ritorneremo con tante storie da raccontare!

Campi yoga mare

Una settimana di vacanza aperta a praticanti e non praticanti di Yoga: per creare insieme e condividere un’ esperienza che può mostrarci come lo Yoga non finisce dove finisce il nostro tappetino, ma può accompagnarci in ogni passo. E allora anche i tuffi, il sole, il cucinare, il ridere, il sussurrare, l’abbracciarsi potranno essere Yoga – unione – .

 

Edizioni passate 2015-2017

Per farti un’idea concreta di ciò che proponiamo, guarda le nostre proposte campi delle estati passate.

Iscriviti alla newsletter





Iscriviti all'associazione

Dèi Camminanti

Domanda a socio >

PASSI SU PIETRE

1716 PUNTI DI VISTA. “Ogni pietra corrisponde a un passo, e a ogni passo corrisponde un paesaggio”

Il sentiero al di qua del cancello è fatto di lastre lisce e al di là di ciottoli grezzi: è il contrasto tra la civiltà e la natura? Là il sentiero si biforca in un braccio dritto e in uno storto; il primo si blocca a un punto morto, il secondo va avanti: è una lezione sul modo di muoversi del mondo? Ogni interpretazione lascia insoddisfatti; se c’è un messaggio, è quello che si coglie nelle sensazioni e nelle cose, senza tradurle in parole. E’ proprio in quanto obbediscono alla misura dei passi, che le pietre comandano i movimenti dell’uomo in marcia, lo obbligano ad un’andatura calma e uniforme, ne guidano il cammino e le soste. Se c’è una corrispondenza tra i punti di vista e i passi, se ogni volta che si avanza il piede destro o sinistro sulla pietra successiva s’apre una prospettiva. Ecco cos’è il sentiero: un congegno per moltiplicare [i punti di vista]: le pietre lisce che compongono il sentiero della villa di Katsura sono in numero di 1716, dunque 1716 punti di vista. Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi.

Tratto da I Mille Giardini di Italo Calvino

Share This